Home / Gossip e TV / Pamela Prati: Le Bugie sul Padre, Ecco Cosa ha Raccontato!

Pamela Prati: Le Bugie sul Padre, Ecco Cosa ha Raccontato!

Che cosa sanno i telespettatori italiani circa il padre di Pamela Prati? La showgirl sarda ha sempre detto che fosse un ballerino di flamenco, ma siamo proprio sicuri? Ecco le ultime sconcertanti scoperte sul caso!

Pamela Prati: scopriamo il passato della sarda e la sua vera identità!

In questi giorni i rotocalchi televisivi, le riviste di gossip ed i siti web non fanno che parlare dell’intrigata vicenda di Pamela Prati con annesse socie ed il marito fantasma, Mark Caltagirone. E’ emerso dopo settimane e settimane di indagini, che la showgirl sarda ha inventato la storia del matrimonio e la questione dei bambini in affido, recitando così un copione prestabilito. Sappiamo inoltre che la donna durante i trent’anni di carriera, ha raccontato al pubblico televisivo, una marea di frottole. A svelarne una fresca fresca di giornata ci ha pensato il settimanale “Chi”. Tra le pagine di gossip infatti compare un articolo nel quale viene messo in luce un particolare inquietante. A quanto pare la Prati, avrebbe mentito anche sulle generalità del padre. Ma andiamo con ordine e ricostruiamo passo passo tutto ciò che il giornalista, andando sul luogo natale della soubrette, ha scoperto sul caso. Il racconto assai romanzato, parla di Ozieri, un paesino antico della Sardegna che ospita 10 mila abitanti. Ed è proprio qui che inizia la vera storia di Pamela Prati. Scopriamo grazie agli abitanti del quartiere, che la protagonista di questo articolo è nata nel 1958, ma non solo scopriamo anche di più. Il suo vero nome in realtà è Paola ed il suo cognome, Pireddu. Il primo oziese intervistato, riferisce che Paola aveva già una bellissima presenza già quando era ragazza. Confida nello stesso tempo che all’epoca dei fatti, i suoi coetanei la vedevano come una persona irraggiungibile, sembrava già predestinata al successo. Dietro suo consiglio, si raggiunge l’Antico Caffè Svizzero”. Qui Paola e le sue sorelle andavano a fare le pulizie per guadagnare qualche soldo extra. Il locale in questione però è gestito da Salvatore Falchi e dal fratello. I due intervistati dietro domanda, rispondono che loro erano piccoli, asserendo nello stesso tempo che le sorelle andavano a lavorare quando c’era suo padre Domenico.

Pamela Prtai ha mentito sulla vera identità del padre. Ecco che cosa rivelano gli abitanti del paese natio della showgirl sarda!

Le indagini continuano serrate e si viene a scoprire grazie a due persone che hanno preferito restare anonime, che anni fa la bella sarda era fidanzata con un ragazzo che si chiamava Mirco. Era una ragazza riservata e mai proprio mai si è sentito nulla su di lei ad Ozieri. Asserisce che la loro era una famiglia umile, con tanti fratelli, ma dignitosa. Poi alcuni frequentatori del bar raccontano che quando lei se ne era già andata dal paese e le sue foto uscirono su Playboy, la madre ed il padrino si precipitarono ad acquistare tutte le riviste presenti nelle edicole del quartiere. Loro per riuscire a trovarne una, si sono dovuti spingere fino a Chilivani. Spingendosi poco più in là, vi è il bar Nazionale. Un tempo veniva frequentato dai proprietari terrieri. Il gestore del locale ricorda la famiglia Pireddu, si recava lì per mettere il loro vino al fresco. Bevevano quello così non dovevano pagare. E’ importante anche ascoltare la testimonianza di Antonio Farina, ex macellaio del paese. L’uomo racconta che Pamela si recava da lui a comprare la carne. Ricorda che era bellissima e tra le prime ad usare la minigonna in pelle. Sostiene che quando usciva, si svuotava il negozio. La Prati dunque è rimasta nel cuore di tutti anche dopo essersene andata. Il giornalista poi si reca ad intervistare Vittorio Zicchittu, il proiezionista del cinema De Candia. Lo stesso sostiene che quando uscì il primo film di Pamela, “La moglie in bianco, l’amante al pepe”, lì c’era la fila di gente in strada che voleva vederlo. Afferma che tennero il cartellone esposto per un mese intero. La Prati si recava spesso lì, ad Ozieri non c’era molto da fare, il cinema era una delle poche attrazioni che esistevano. Ricorda che dopo si andava alla valle del pomice. Veniva chiamata così sia per la pietra che la costituiva, sia perchè andavano le coppiette, anche quella formata da Pamela e Mirco. Un nuovo intervistato, asserisce che Paola era bella, anche se afferma che rispetto alle sorelle, sembrava il brutto anatroccolo. Racconta che il padre, Paolo Cantara, quello che le ha lasciate, aveva tre concubine. L’intervistato si lascia andare ad alcuni pettegolezzi e comunica che il padre della Prati, abbandonò la vedova di guerra con già due figli, al suo destino, senza nemmeno averla sposata. Rivela che in paese lo chiamavano “Piscittu Murtu”, che sta a significare “Pesce Morto”. Gli abitanti però ci tengono a precisare che il termine usato è il contrario di ciò che si pensa. Infatti l’uomo veniva definito il Rocco Siffredi di Ozieri. Comunica che ha fatto solo figlie bellissime, aveva dei geni eccezionali ereditati dalla nonna Ginetta, soprannominata la Bella. Sempre lui sostiene che Pamela Prati aveva iniziato a raccontare in giro che suo padre aveva origini spagnole e che era un ballerino di flamenco. Un signore specifica che lo conosceva abbastanza bene. Ricorda che un giorno erano andati a caccia di cinghiale insieme ed iniziarono proprio a parlare di quel discorso ironizzando sul fatto che sapesse ballare bene il flamenco. L’unica risposta del padre della soubrette sarda fu che non conoscesse nemmeno il tango. Giunti a questo punto, l’intervistatore domanda ai presenti per quale motivo Pamela avrebbe dovuto inventarsi una simile bugia sul padre. Qualcuno ha risposto che probabilmente suonava etico e perchè era una bella fantasia. La cosa buffa di tutta questa storia è che Piscittu Murtu è diventato per tutti “Muertu”, proprio a causa delle origini iberiche assegnateli dalla figlia. Il giornalista poi si reca sotto al balcone della casa dove abitava la Prati per scattare qualche fotografia. La nuova proprietaria si affaccia e chiede le dovute spiegazioni. Quando la donna apprende che l’intenzione è quella di scrivere un articolo sulla vita di Pamela, la stessa asserisce che tutti tifano per lei anche se a detta sua da quando è andata via a Civitavecchia, ha iniziato a cambiare. Un altro testimone riferisce di averla incontrata in aeroporto, asserendo che lei ha fatto finta di non vederlo. Gli stessi intervistati concludono il discorso dicendo che il sindaco era disposto a sposare Pamela e Mark Caltagirone a Ozieri. Che ne pensate del fatto che Pamela Prati abbia inventato la bugia sul padre? Secondo voi intendeva nascondere il suo passato? A voi i commenti!

Commenta con Facebook

Guarda Anche

una vita in bianco

Una Vita in Bianco: Due Attori di Un Posto al Sole Protagonisti Con Giulia De Lellis!

Un posto al sole gossip: Luca Turco e Ludovica Bizzaglia prendono parte ad una webserie prodotta da Maria De Filippi insieme alla famosissima Giulia De Lellis. Ecco di cosa si tratta esattamente!