Home / Gossip e TV / L’intervista di Maurizio Costanzo a Morgan: un viaggio tra infanzia, drammi e filosofia

L’intervista di Maurizio Costanzo a Morgan: un viaggio tra infanzia, drammi e filosofia

Il conduttore Maurizio Costanzo durante lo show l’Intervista ha ospitato Marco Castoldi, in arte Morgan, che tra risate e momenti più cupi mostra alcuni lati inediti di sé, soprattutto in relazione ad alcune vicende familiari. Vediamo quali!

Ieri sera Morgan, al tempo Marco Castoldi, è stato intervistato da Maurizio Costanzo nel talk show “L’Intervista”, programma che sta riscontrando un grandissimo successo nonostante la collocazione in seconda serata.

L’intervista a Morgan ha regalato numerosi spunti di riflessione sul front-man dei BluVertigo, spaziando da aneddoti familiari, il Morgan “bambino” e pensieri sul mondo attuale. Non sono mancati momenti commoventi, soprattutto quando si è parlato del padre, morto suicida, e della madre con la quale vive un rapporto “dinamico” come lui ama definirlo. Sulle sapienti domande di Maurizio Costanzo, abbiamo conosciuto meglio alcuni dei mille volti di Morgan, o Marco, o entrambi. In avvio di intervista notiamo subito un particolare insolito: la mise di Morgan non tradisce le attese (giacca e cravatta con note cromatiche in netto contrasto fra loro) ma – come raramente l’abbiamo visto – non c’è traccia di trucco. Segno che probabilmente il cantante abbia voluto essere propenso a mostrare la persona ancora prima del personaggio.

Il primo filmato, basato sul Morgan “personaggio ribelle” traccia un profilo generale, sulle note di “Iodio”, uno dei singoli dei BluVertigo. Costanzo non perde l’occasione di chiedergli quali siano i soggetti del suo odio, che si rivelano essere – edulcorando l’espressione – i prepotenti e gli approfittatori. Morgan stesso si definisce una figura facilmente preda delle persone approfittatrici. Tra una digressione religiosa e l’altra, il tema si dirige verso la fede, circa la quale Morgan si definisce “molto spirituale” e “incline a credere sempre di più”. L’intervista procede con ritmo sostenuto, fra una domanda mirata di Maurizio Costanzo e l’altra, e i tentativi di Morgan di smascherare le intenzioni “psichiatriche” del conduttore.

La madre di Morgan: “Ti devo comunicare che non sei in grado di provare sentimenti buoni.”

Il secondo filmato ha come colonna sonora “Falling in love” di Elvis, e si concentra sul Morgan bambino e il rapporto con sua madre, una donna che esercita un grande ascendente su di lui seppur i due abbiano un rapporto altalenante, citando un recente sms della donna “Ti devo comunicare che non sei in grado di provare sentimenti buoni”. I discorsi si avviano verso una zona più “intima” della persona Marco Castoldi, come il fatto che abbia deciso di non portare più alcuni indumenti come i calzini, segno di un’infanzia perduta ma ricca di significati.

Morgan e i pensieri sulla morte

Quando l’intervista si dirige sul tema della morte, Morgan si professa coraggioso di fronte a questo tipo di pensieri. Afferma di riflettere sulla morte, ma non di averne paura. Secondo lui la morte che conta non è la propria, ma quella degli altri, poiché è più identificabile da parte di chi resta. Questo argomento introduce il filmato successivo, con un brano sempre di Morgan (“Canzone per Te”), incentrato sulla figura del padre.

In questo momento Morgan è molto più “Marco”, e si lascia andare ad uno slancio di sincera commozione, parlando a lungo della figura di suo padre, così contrastante nel suo essere stata altamente ispirativa per un lato specifico della sua musica, ma altrettanto dolorosa in virtù della sua fine: il padre di Morgan infatti morirà suicida quando lui aveva sedici anni. È un momento molto toccante, Morgan racconta gli ultimi istanti di dialogo fra lui e suo padre, una sorta di congedo dalla vita e dal proprio figlio, prima di abbandonarsi ai suoi istinti suicidi. La depressione del padre sembra aver segnato molto, come è normale che sia, la vita del cantante, che peraltro afferma di tenere ben presente di trovarsi a pochi anni di distanza dall’età in cui il padre si suicidò.

In questo momento più che un’intervista si assiste a un piacevole dialogo fra il conduttore e l’intervistato.

Si passa dal parlare della malinconia, la passione paterna per il super8 ma anche i suoi momenti violenti, in un piacevole scorrere fino al filmato successivo, chiamato Musica e Dio, con la colonna sonora tratta dal brano “Altrove”, incentrato sulla carriera musicale di Morgan. Il cantante afferma che la sua carriera sia iniziata in età molto precoce, divisa tra la pura ispirazione e curiosi aneddoti di chiese all’interno delle quali si è improvvisato organista senza permesso (vicenda che fece seguito ad un incidente stradale per il quale subì anche un processo, perdendo).

Morgan ed il rapporto con Asia Argento e le figlie

Finalmente si arriva al filmato relativo alla sua famiglia attuale, il rapporto con Asia e con le figlie AnnaLou e Lara. Morgan sembra cercare di stemperare l’emozione commentando ogni filmato durante la messa in onda, ma appare radioso osservando vecchi filmati della sua ex compagna assieme alla piccola AnnaLou. Afferma di avere un ottimo rapporto di collaborazione e amicizia con Asia Argento, e di essere un padre presente e affettuoso. Riguardo alla sua attuale vita sentimentale, contrariamente alle domande precedenti, Morgan sembra evasivo, seppur si lasci sfuggire il fatto che viva con una persona.

Si cambia registro, tornando al Morgan “ribelle”, la sua esclusione da Sanremo per via delle polemiche che fecero seguito alle sue dichiarazioni riguardo all’uso della droga. Morgan afferma che, col senno di poi, avrebbe potuto ispirarsi al grande Pasolini che a suo tempo fu in grado di censurarsi opportunamente in determinate occasioni.

L’ultimo filmato è intitolato da un punto interrogativo, sulle note de “Il mio Mondo”, si susseguono frammenti di apparizioni televisive recenti del cantante, che dichiara di voler rinunciare per un po’ alla tv e dedicarsi di più alla musica. Maurizio Costanzo sembra estremamente divertito dall’intervista, compiaciuto dalle risposte di Morgan che viaggiano sempre sul filo della riflessione profonda condita da estro ed ironia. Il conduttore trova che sia un personaggio assolutamente non banale nonostante abbia paura di esserlo, ma torna su un siparietto molto divertente di inizio intervista, la fissazione di Morgan di non portare i calzini.

Non c’è dubbio che Marco Castoldi sia e resterà un personaggio che fa molto discutere ma che risulta assolutamente divertente ed intelligente, dotato di fantasia ed una buona dose di “sana follia”. L’intervista si conclude, infatti, con un proposito di Morgan per l’immediato futuro: “Rimettere i calzini!”. Qui trovate anche L’Intervista di Belen Rodriguez!

Commenta con Facebook

Guarda Anche

michelle hunziker eros ramazzotti

Michelle Hunziker svela: ero felice con Eros, poi arrivò la setta!

Michelle Hunziker dopo essersi separata da Eros Ramazzotti, svela un retroscena della sua vita che non tutti conoscono. Ecco perchè si è separata dal cantante italiano.