Home / Gossip e TV / Live Non E’ La D’Urso: Asia Argento in Lacrime, Massacrata dagli Oppositori!

Live Non E’ La D’Urso: Asia Argento in Lacrime, Massacrata dagli Oppositori!

Asia Argento è stata ospite nel salotto di Live Non e’ La D’Urso per raccontare la sua verità su alcuni fatti della vita privata che l’hanno fatta cadere in un vortice mediatico perfido. L’artista attaccata da più fronti, si è sciolta in lacrime. La conduttrice ha dovuto chiudere l’intervista.

Live Non E’ La D’Urso: Asia Argento parla della violenza subita da Weinstein e subisce pressioni da parte degli opinionisti!

Asia Argento non c’è l’ha fatta, non ha retto lo stress emotivo e si è sciolta in lacrime. E’ quanto accaduto durante la diretta del programma d’intrattenimento, “Live Non E’ La D’Urso”. L’artista è stata invitata alla terza puntata del nuovo contenitore serale condotto e diretto da Barbara D’Urso per parlare del caso Weinstein, il regista che ha abusato di lei quando aveva 21 anni e che ha denunciato tantissimi anni dopo. La Carmelita Nazionale ha immediatamente fatto entrare cinque ospiti, nascosti momentaneamente in delle sfere bianche, quattro delle quali hanno acceso la luce rossa, segnale che tali personaggi non erano d’accordo con lei su come ha gestito la questione violenza. La prima ad avere un confronto diretto con lei, è stata Serena Grandi la quale ha chiesto all’artista per quale motivo durante lo stupro, non ha provato a reagire in qualche maniera. Ha concluso la sua domanda chiedendo che cosa non vada nella sua vita. La figlia di Dario ha replicato dicendo che sono tante le cose che non vanno nella sua vita , asserendo che nessuno ha una vita perfetta. Riferisce inoltre che la sua è abbastanza difficile. Poi l’artista comunica che spesso e volentieri si è domandata per quale motivo nel momento della violenza, non sia scappata. A rispondere a questo tormento, il suo analista che le ha spiegato che alcune donne hanno l’istinto rettiliano, specificando che funziona come i rettili che si bloccano davanti ad un grosso pericolo. Secondo la teoria di Paul Mac Lean, il cervello rettiliano, il più antico, è la sede degli istinti primari, delle funzioni corporee autonome, del territorio, della conquista e della difesa, dei comportamenti che riguardano l’accoppiamento, la risposta attacco-fuga, ed anche quelli che avvengono in un gruppo e che formano le gerarchie sociali. I rettili, creature a sangue freddo, hanno solo questa parte; negli esseri umani (che conservano le stratificazioni dell’evoluzione) quest’istanza può esser considerata la parte animale e più arcaica, a contatto con gli istinti primordiali e le reazioni autonome di fuga ed attacco, ma anche di quelle più complesse come la competizione, in totale assenza di coscienza morale.

Ed è sempre la Argento che prosegue nel racconto asserendo che all’epoca dei fatti aveva 21 anni, ha convissuto con questa cosa senza capirla per tanti anni. Ad un certo punto Barbara D’Urso ha chiesto alla protagonista, per quale motivo dopo quello che è accaduto, ha continuato a frequentare quel mostro. Asia ha replicato a tale quesito in questa maniera: “Io non potevo pensare di non aver reagito ad una cosa del genere e ho fatto finta che questa cosa non fosse successa. Io l’ho frequentato per provare a normalizzare, può succedere anche questo quando si subisce un trauma, sai? Non ho raccontato prima perché la gente fa illazioni, si permette di parlare di cose che non sa. Volevo normalizzare perché mi rifiutavo di accettare che una persona avesse potuto fare a me che sono una donna forte una cosa del genere”.

Anche Lory Del Santo, presente all’interno delle sfere bianche ha chiesto alla figlia di Dario per quale motivo scelga sempre uomini dannati, asserendo inoltre che non si spiega il motivo per il quale abbia aspettato venti anni per denunciare senza aver fornito le prove? La stessa sostiene di credere al fatto che la Argento non abbia violentato Jimmy Bennet, ma nel contempo le chiede per quale motivo lo abbia pagato sapendo di essere nel giusto. Asi ammette che questo è stato un errore come tanti altri che ha commesso nella sua vita. Spera nello stesso tempo che quel ragazzo dica la verità. Sostiene che Hollywood sia molto un luogo mostruoso, fagocita le anime degli attori bambini, riferendo che lui non ha avuto la carriera che si meritava. Confida di non riuscire a portargli rancore anche se lui ha contribuito a rovinarle la vita.

Asia Argento a Live Non E’ La D’Urso, parla della relazione con Corona. L’artista non riesce a trattenere le emozioni e si scioglie in lacrime!

L’unica sfera verde a suo favore, è quella di Francesco Facchinetti il quale comunica di voler bene ad Asia. Riferisce che i giovani siano migliori dei vecchi, dei cinquantenni che hanno scritto blasfemie sul suo conto. A tal proposito è intervenuta la conduttrice napoletana riferendo che lei ha 60 anni, ma non è contro ad Asia Argento. La parola poi viene data ad un altro contestatore seduto sulla sfera luminosa bianca, Alessandro Cecchi Paone. Il giornalista ha riferito queste esatte parole: “Secondo me non sei una donna forte, non è una colpa, ma è un problema perché stai pagando un prezzo atroce per quello che ti è capitato. Ma cosa c’entra la storia con Corona? C’era il sospetto che fosse stata messa in piedi per pubblicità”. In questo preciso istante la Carmelita Nazionale ha preso le difese dell’imputata, riferendo che non ha nessuna importanza se Asia ha provato attrazione per qualche mese di Fabrizio Corona. L’Argento, sentitasi presa in causa, ha replicato in questa maniera: “Sono una persona molto sola, Corona mi ha fatto del bene in quei due, tre giorni che l’ho visto. Non è stata una storia e non sarei capace di averne una dopo la morte del mio compagno”.

La conduttrice poi manda in onda sul led un filmato dove alcuni personaggi appartenenti al mondo dello spettacolo hanno condannato la scelta della Argento, ovvero quella di denunciare la violenza solo vent’anni dopo. E sono proprio queste dichiarazioni forti che indignano profondamente l’artista la quale ad un certo punto dell’intervista asserisce che proprio per queste cose, se potesse tornare indietro, avrebbe preferito non divulgare la notizia circa l’abuso subito. Ed è Gianluca Nuzzi che sferza l’ultimo colpo basso ad Asia. Il giornalista la sprona a fare gli altri nomi dei registi italiani che l’hanno molestata dopo Weinstein, asserendo che così non può aiutare le altre donne. L’attrice di tutta risposta ha riferito che lui è un uomo, non può parlare di quello, ma soprattutto non può dirle cosa fare. Ed è qui che Nuzzi l’ha accusata dicendole che con il suo silenzio, non è più credibile. Ed è in questo preciso istante, che la figlia del regista Dario, si è sciolta in lacrime sostenendo che a lei non importa essere credibile. Barbara D’Urso in qualità di conduttrice e dona, ha deciso di chiudere immediatamente l’intervista. Al rientro della pubblicità, la stessa ha chiesto scusa ai suoi fedeli telespettatori Mediaset, comunicando che anche lei ha un cuore e quando ha visto Asia Argento in quella maniera, non se l’è sentita di proseguire. Anche a voi è sembrato che i personaggi seduti sulle sfere bianche stavano facendo alla figlia del regista delle pellicole horror, un vero e proprio processo?

Commenta con Facebook

Guarda Anche

can yaman c'è posta per te

C’è Posta per Te: Can Yaman Minuto per Minuto, Ecco Come Era Vestito!

Ogni anno l'inizio della nuova stagione di C'è Posta per Te è molto atteso. Scopriamo insieme i dettagli e la data di inizio della famosa trasmissione di Maria De Filippi.