Home / Gossip e TV / Carlo Conti in lacrime per Fabrizio Frizzi a l’Intervista di Maurizio Costanzo!

Carlo Conti in lacrime per Fabrizio Frizzi a l’Intervista di Maurizio Costanzo!

A L’intervista di Maurizio Costanzo, uno dei volti simbolo della televisione italiana, conduttore apprezzato per la sua ironia e compostezza Carlo Conti, si racconta a cuore aperto passando in rassegna gli eventi che hanno segnato profondamente la propria vita, dall’infanzia difficile, alla gioia per il matrimonio con Francesca e la nascita del piccolo Matteo, e infine lo straziante ricordo dell’amico e collega Fabrizio Frizzi.

A raccontarsi nella nuova puntata de “L’Intervista”, condotta da Maurizio Costanzo, è il presentatore toscano delle reti Rai Carlo Conti, che attraverso una carrellata di immagini e video, dagli spezzoni di vita vissuta si apre emozionandosi ed emozionando il pubblico di canale 5.

Carlo Conti a L’Intervista: la dolorosa infanzia dopo la morte del padre

Carlo Conti, conduttore della trasmissione di successo delle reti Rai “Tale e quale” ospite d’eccezione di Maurizio Costanzo parla per la prima volta della sua famiglia d’origine. Il presentatore ha raccontato di essere cresciuto solo con la madre, dato che il padre a causa di una malattia è deceduto proprio quando aveva solamente 16 mesi. Continua poi dicendo che è stato fatto tutto il possibile per cercare di salvare il padre Giuseppe dall’amaro destino, ma che diversi anni fa c’erano le prime cure sperimentali, e che nonostante la madre e i nonni avessero venduto ogni bene pur di riuscire a trovare la cura medica che potesse salvarlo, purtroppo non c’è stato nulla da fare. Dopo la perdita di ogni bene, racconta Carlo Conti, di come la madre si fosse rimboccata le maniche per cercare di non fare mancare nulla al proprio figlio. Trovò subito qualsiasi tipologia di lavoro pur di mantenere suo figlio, rispolverando un vecchio diploma, lavorando presso gli ospedali e facendo le pulizie, per riuscire a regalare a Carlo le vacanze durante i mesi estivi. La madre pur non avendo più nulla è partita da zero per cercare di compensare la mancanza del padre negli anni, ma soprattutto facendo in modo di trasmettere al conduttore tutti i valori più importanti, come quello del legame con la famiglia.

Carlo aggiunge poi che la madre dopo il funerale del marito avvenuto nel ’62, una volta spariti i parenti e ritrovandosi da sola ad occuparsi di un bambino così piccolo, di soli 18 mesi, avrebbe potuto decidere di gettarsi dalla finestra con in braccio il figlio, ma che trovò comunque la forza di andare avanti e il coraggio di affrontare il futuro.

Carlo Conti: l’amore per la moglie Francesca e il figlio Matteo

Torna a sorridere e ad emozionarsi il presentatore della Rai parlando del rapporto d’amore con la moglie Francesca e del profondo legame con il piccolo Matteo, secondo quanto riferito dal conduttore Francesca sarebbe il vero amore, l’altra metà della mela che tutti cercano ma che è veramente difficile da trovare. Francesca Vaccaro e Carlo Conti hanno vissuto una storia tra alti e bassi, ma quando hanno capito quanto fosse importante il sentimento che li legava hanno deciso di sposarsi. Dopo poco da questo amore è nato il piccolo Matteo, che oggi ha quattro anni e mezzo. La nascita del figlio è stata per il conduttore un’emozione unica, che secondo quanto racconta durante l’intervista a Maurizio Costanzo, nessun programma televisivo o Festival di Sanremo avrebbe potuto fargli vivere. Costanzo chiede ironizzando della presunta dongiovannite avuta dal conduttore negli anni della gioventù, ma prontamente e sorridendo Carlo Conti risponde che gli amici Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello, non appena appresa la notizia delle nozze del conduttore pensassero fosse uno scherzo, aggiunge poi che secondo loro il destino di Carlo Conti sarebbe stato di rimanere un eterno don Giovanni.

Carlo Conti: lacrime di commozione in ricordo dell’amico Fabrizio Frizzi

Carlo Conti confessa durante L’intervista a Maurizio Costanzo di avere veramente pochi amici nel mondo dello spettacolo data la grande competitività dell’ambiente. Poi ricorda con molto affetto Antonella Clerici, Maria De Filippi e Fabrizio Frizzi, scomparso nello scorso marzo. Al ricordo dell’amico e collega, il conduttore si abbandonerà alle lacrime non riuscendosi a trattenere, continua poi aggiungendo che è importante ricordare una persona speciale come Fabrizio, che ha saputo negli anni di carriera conquistare interamente il pubblico di appassionati che lo seguiva nelle sue trasmissioni di successo, dall’”Eredità” a “Tale e quale”. Già in diverse interviste il presentatore aveva accennato quanto fosse stato difficile per lui tornare a presentare “L’Eredità” dopo la scomparsa di Frizzi. Nella prima puntata iniziava dicendo “Avrei voluto essere ovunque, ma non qui” commuovendo tutti gli spettatori appassionati e affezionati al conduttore scomparso. Carlo Conti aggiunge anche che “si raccoglie quello che si semina” e che l’amico scoparso ha seminato molto affetto, sincerità e onestà sia tra il pubblico che tra gli amici. Insieme condividevano le varie difficoltà della vita, ma anche la felicità più grande, ovvero quella di vivere la paternità arrivata più avanti negli anni.

Parlando di Fabrizio Frizzi il conduttore racconta di quanto fossero legati da una profonda amicizia e grande stima. Un rapporto unico e speciale che ancora oggi a distanza di mesi dalla scomparsa di Frizzi destabilizza il conduttore, facendolo cadere nel totale sconforto. Durante L’intervista di Maurizio Costanzo, Carlo Conti parlerà anche della sua carriera e dei suoi programmi di grande successo, tra cui la sua edizione del Festival di Sanremo. Ma la precoce scomparsa dell’amico ha portato Carlo Conti ad una profonda riflessione sulla sua carriera ma in particolar modo sul tempo che scorre, decidendo così di mettere al primo posto la famiglia, vivendo il rapporto con la moglie Francesca, e cercando di crescere da vicino il piccolo Matteo. Dice poi che qualsiasi cambiamento nella vita di una persona spinge il comportamento ad evolvere in maniera spontanea, maturando e stravolgendo completamente le priorità. Motivazioni che hanno spinto il conduttore delle reti Rai a ridurre drasticamente gli impegni lavorativi. Credete che Carlo Conti sia un bravo conduttore? A voi i commenti!

Commenta con Facebook

Guarda Anche

fabrizio corona confessione

Fabrizio Corona: le confessioni sul carcere, il figlio e Giulia Provvedi!

Dopo due anni di silenzio Fabrizio Corona decide di mettersi a nudo e racconta l’inferno …