Le Iene: Trovato Senza Vita Roberto Zaccaria, Che Aveva Raggirato Daniele!

Le Iene: Roberto Zaccaria, l’uomo che si era finto Irene, la presunta fidanzata di Daniele, si è presumibilmente tolto la vita dopo il servizio andato in onda nella trasmissione. Ecco cosa è successo.

Il caso di Daniele, il giovane che si è tolto la vita dopo essere stato raggirato online, è stato molto dibattuto a Le Iene e non solo. Il 24enne aveva creduto per tanto tempo di essere fidanzato con una ragazza conosciuta online, che in realtà si è rivelata essere Roberto Zaccaria, un uomo di 64 anni che lo stava ingannando. Non reggendo al dolore, Daniele si è tolto la vita. Ora anche Zaccaria è stato ritrovato senza vita.

Le Iene: Roberto Zaccaria trovato senza vita!

Le Iene si sono occupate da qualche puntata di un caso molto discusso. Si tratta della vicenda del 24enne Daniele, il quale ha creduto per lungo tempo di essere fidanzato con una ragazza. In seguito ha scoperto che in realtà questa ragazza, con cui aveva chattato per molto tempo e aveva addirittura conosciuto le sue amiche e la sua vita, non è mai esistita. Dietro questo profilo falso, che aveva fatto uso delle fotografie di una modella di Roma, si nascondeva Roberto Zaccaria, un 64enne di Forlimpopoli. Quest’ultimo ha dichiarato ai microfoni de Le Iene di non aver voluto provocare una situazione tanto grave, perché pensava che potesse essere semplicemente uno scherzo. Adesso arriva un ulteriore sviluppo in questa storia che assume tinte sempre più tragiche. Lo stesso Zaccaria, infatti, è stato ritrovato privo di vita nella sua stessa abitazione, argomento di cui probabilmente parleranno nel corso del prossimo appuntamento. Secondo quanto è trapelato, sebbene si sia in attesa di nuovi dettagli e conferme, Zaccaria sarebbe stato ritrovato senza vita dall’anziana madre, che si è recata nel suo appartamento insospettita dall’assenza di notizie. La donna l’ha quindi trovato già deceduto. Secondo quanto si sa fino a questo momento, sembra che Roberto Zaccaria abbia perso la vita dopo aver fatto un abuso di diversi farmaci. La cosa potrebbe essere accaduta quindi per una svista nell’assumere tali medicinali, o potrebbe trattarsi di un suicidio, forse avvenuto dopo la bufera mediatica di questo periodo.

Le Iene: le dichiarazioni del sindaco di Forlimpopoli!

In questa situazione così complessa e tragica, ha preso la parola anche il sindaco di Forlimpopoli, Milena Garavini. Dopo la morte di Roberto Zaccaria, il primo cittadino ha preso la parola attraverso Il Resto del Carlino, dichiarando che dal momento della messa in onda del servizio de Le Iene, a Forlimpopoli c’era un senso di grande imbarazzo che poi ha coinvolto tutti. Tale imbarazzo evidentemente si è trasformato in una tragedia a tutti gli effetti. Il sindaco Garavini sembra quindi credere che il gesto di Zaccaria sia stato volontario, anche se ovviamente bisogna aspettare notizie ufficiali in questo senso. Elisa Bedei, assessore al welfare di Forlimpopoli, ha dichiarato che tutta la comunità conosceva bene il 64enne che ha perso la vita, anche se quest’ultimo non si era mai rivolto direttamente ai servizi della città per ottenere assistenza sociale. L’assessore ha dichiarato che ora si è in attesa di risposte che dovranno essere rivolte alle persone che le stanno chiedendo, quindi probabilmente ai familiari di Zaccaria. La Bedei ha sottolineato che, nel vedere il servizio mandato in onda a Le Iene, la sensazione era quella di solidarietà nei confronti delle vittime. Ora non resta che attendere ulteriori informazioni su questo sviluppo tragico ed inaspettato, mentre Le Iene probabilmente ne parleranno. Il padre di Daniele, il 24enne che si è tolto la vita, aveva scritto negli ultimi giorni anche al nuovo governo di Giorgia Meloni per avere giustizia. Dopo una multa di 825 euro, infatti, il caso era stato archiviato e non si era più considerata l’ipotesi di morte in conseguenza di altro reato. Voi che cosa ne pensate? Avevate seguito questo caso e che idea avete su quello che è successo in questi ultimi giorni? A voi i commenti!

Commenta con Facebook

Check Also

Delitto Garlasco Alberto Stasi

Delitto di Garlasco: Alberto Stasi E’ Innocente? Emergono Nuove Prove…

Alberto Stasi continua a gridare la sua innocenza. L'uomo è in carcere con l'accusa di aver assassinato la fidanzata Chiara Poggi nell'agosto del 2007. Condannato a 16 anni di carcere, Stasi e i suoi legali stanno cercando di far riaprire il caso. Si chiede una revisione del processo, per dimostrare l'innocenza dell'uomo. Tutto a fronte di nuove elementi emersi nel corso delle indagini difensive. Ecco gli aggiornamenti sul caso!