Home / Curiosità / C’è Posta Per Te: Le Più Belle Curiosità del Programma che Compie 20 Anni!

C’è Posta Per Te: Le Più Belle Curiosità del Programma che Compie 20 Anni!

C’è posta per te: il programma condotto da Maria De Filippi, che negli anni ha macinato successi, ha anche tanti retroscena e dettagli sconosciuti al pubblico. Ecco quali sono!

C’è posta per te accompagna da ormai 20 anni i telespettatori italiani. Il programma condotto da Maria De Filippi ha subito riscosso un grande successo, soprattutto a causa del suo stile originale ma anche commovente. In questo lungo periodo di tempo, moltissimi ospiti si sono alternati e tante sono state le storie che il pubblico ha conosciuto. Ecco quali sono le curiosità e i dettagli del programma che spesso sono passati inosservati.

C’è posta per te: tra i postini del passato anche Alessandro Preziosi e Salvo Veneziano!

Dall’inizio di C’è posta per te sono state trasmesse circa 230 puntate. Spessissimo il programma si è dovuto scontrare, in particolar modo nel passato, con dei pezzi da novanta del palinsesto della Rai. In particolar modo, la terza edizione, andata in onda tra gennaio e febbraio del 2001, ha riscosso un enorme successo con una media di 8.177.000 spettatori e il 34,20% di share. Numeri che si ritrovano raramente nella televisione moderna, ma che stupirono anche nel 2001 per via dell’importante concorrenza. Infatti, contro C’è posta per te, andava in onda Stasera Pago Io, con Fiorello. Ci sono stati anche dei periodi meno rosei per il programma, che nell’autunno del 2012 andò in onda per 10 puntate, ottenendo una media di 4.665.000 telespettatori. Una cifra tutto sommato alta, ma bassa se confrontata ai record registrati nelle altre stagioni. Il titolo della trasmissione, invece, prende il nome dal film “You’ve got mail”, con Tom Hanks e Meg Ryan. Nel film, diffuso poi in Italia con il nome di “C’è post@ per te”, si raccontava la storia di Joe e Kathleen. I due si erano conosciuti su una chatroom ed avevano continuato a frequentarsi attraverso le e-mail. Spesso, però, capitava che si incontrassero nella realtà senza riconoscersi: nessuno dei due conosceva l’identità dell’altro.

Moltissimi invece hanno da sempre riconosciuto la storica colonna sonora del programma, che non ha mai subito modifiche in questi anni. Si tratta di “Love’s Theme”, canzone nata nel 1973 dalla The Love Unlimited Orchestra di Barry White. In realtà, la volontà di Maria De Filippi sarebbe stata quella di scegliere, per il programma, la canzone dei Pooh “Pensiero”. Le frasi presenti nella canzone, come “Non restare chiuso qui, pensiero”, sembravano fare riferimento alle circostanze in cui le persone esternano emozioni e sentimenti rimasti sepolti. Si tratta proprio di ciò che accade ogni volta a C’è posta per te. Sin dalla prima edizione del programma, la De Filippi è stata affiancata dai postini, sempre presenti. Il più famoso e longevo è Maurizio Zamboni, ma tanti altri hanno fatto la storia del programma. Ci sono state anche alcuni postini occasionali, come Rossella Brescia ed anche Alessandro Preziosi. In occasione della prima edizione del Grande Fratello, consegnarono la posta in via eccezionale Maria Antonietta Tilloca, Rocco Casalino, Sergio Volpini e Salvo Veneziano. La De Filippi è spesso stata al centro delle storie, in quanto è quasi sempre proprio lei a prodigarsi in ogni modo possibile per far riconciliare destinatario e mittente. In pochi si ricorderanno che, però, Maria è stata la vera destinataria della posta, una volta. Il 27 gennaio del 2001, la puntata fu condotta da Maurizio Costanzo poiché Paolo, ragazzo a cui Maria aveva dato un bacio in gioventù, aveva deciso di rintracciarla e confrontarsi nuovamente con lei. Ad ogni modo, la conduttrice ha sempre confessato di vedere con occhi particolari il programma. Infatti è il suo preferito: per tutelarlo, non sono mai state mandate in onda repliche della trasmissione. Alla fine di ogni stagione è successo che venisse trasmesso un album con le storie migliori, ma mai le intere puntate sono state replicate durante il corso dell’anno.

C’è posta per te: i tanti ospiti italiani ed internazionali che hanno partecipato!

Il programma fu ideato dalla stessa Maria De Filippi e da Alberto Silvestri. Poi fu esportato in 15 paesi esteri, tra cui Spagna, Bulgaria, Repubblica Ceca, Romania. Proprio Alberto Silvestri perse la vita nel 2001 ma la volontà di Maria è sempre stata quella di farlo figurare per sempre tra gli autori. Tradizionalmente C’è posta per te viene mandato in onda in differita, e talvolta le puntate sono registrate anche mesi prima. Per 13 edizioni, il programma è stato registrato nel Teatro 2 di Cinecittà. Dal 2011, invece, C’è posta per te è stato registrato nello Studio 4 del CPTV Titanus Elios. Maria De Filippi però ha sempre voluto mantenere lo stesso tipo di scenografia. Infatti la trasmissione è sempre registrata in uno studio piccolo ed accogliente, in cui la conduttrice passeggia avanti e indietro. La stessa Maria parlò del tipo di scenografia minimalista, dicendo che nel corso della prima edizione il programma costò, proprio grazie a questo, soltanto 600 milioni di lire. Dopo il successo del programma, Maria provò ad inserire C’è posta per te anche all’interno di Uomini e Donne. Lì la trasmissione si chiamava C’è una cartolina per te, e mittente e destinatario erano separati appunto da una tipica cartolina, e non da una busta. In questo modo era possibile trattare più a lungo quelle storie che non avevano avuto spazio durante la prima serata. È entrato a far parte della tradizione del programma soprattutto l’ingresso degli ospiti, che fanno la sorpresa ai destinatari delle lettere. Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti hanno registrato il più alto numero di presenze: furono invitati ben 14 volte. Invece Gabriel Garko fu ospite in 12 circostanze. Tra gli attori e i cantanti internazionali, ha partecipato diverse volte Patrick Dempsey, ma anche Julia Roberts, Antonio Banderas ed Andy García.

Anche se adesso C’è posta per te il programma del sabato per eccellenza, inizialmente fu trasmesso al mercoledì. Dal 2002, dopo essere stato spostato sia al venerdì che alla domenica, divenne ufficialmente una trasmissione del sabato. Anche dei brutti episodi hanno coinvolto C’è posta per te. Nel 2011 la signora Angela incontrò sua figlia dopo molto tempo e svenne proprio durante le registrazioni del programma. La decisione fu quella di mandare in onda l’avvenimento senza tagli. A Cittadella, in provincia di Padova, dei truffatori si travestirono da postini e inviati di C’è posta per te. I malfattori riuscirono a circuire una signora di 80 anni, rubandole la pensione e facendole credere che si stesse per ricongiungere con parenti lontani. Invece nell’agosto nel 2017 una comitiva di anziani diretta a C’è posta per te per far parte del pubblico, subì un grave incidente in pullman. Quest’ultimo ha preso fuoco in autostrada ma per fortuna non ci furono né vittime né feriti. Tornando ad avvenimenti più piacevoli, nello stesso anno Barbara Cappi scrisse il libro “La lettera che non ti ho mai scritto – Il romanzo di C’è posta per Te”. Venivano narrate le storie più emozionanti andate in onda in trasmissione. Inoltre per diversi anni C’è posta per te ha augurato la buonanotte ai suoi telespettatori in un modo davvero divertente. Difatti al momento dei saluti venivano fatti entrare i cani di Maria De Filippi, con i quale quest’ultima giocava davanti al pubblico. Nel corso del tempo si sono alternati i cani Giasone, Saki ed Eter. Che ne pensate delle vicende e delle curiosità su C’è posta per te? Il programma vi appassiona come il primo giorno? A voi i commenti!

Commenta con Facebook

Guarda Anche

Elena Santarelli

Maurizio Costanzo, l’Intervista: Elena Santarelli Scoppia In Lacrime!

L’intervista, seconda puntata: è stata Elena Santarelli la seconda ospite del nuovo appuntamento con il programma condotto in seconda serata su Canale 5 da Maurizio Costanzo. Ecco che cosa ha raccontato la Santarelli nello studio de L’intervista!