Home / Puntate Uomini e Donne / 2015 / Marzo 2015 / Puntata di oggi: Giorgio, come un sultano nel suo harem
uomini e donne oggi george

Puntata di oggi: Giorgio, come un sultano nel suo harem

Giorgio è il cavaliere che ha fatto innamorare perdutamente Gemma, ma oggi l’uomo diventa come un sultano in mezzo a tante donne che vogliono conoscerlo.

Nella puntata di oggi di Uomini e Donne, per quanto riguarda il Trono Over, parliamo della ormai famosa coppia formata tra Gemma e Giorgio. Maria De Filippi fa leggere in studio all’opinionista Tina Cipollari, tutti i messaggi e le dediche che i due si inviano nel corso dei giorni tra una registrazione e l’altra.

In uno dei tanti messaggi mandati alla redazione, Gemma racconta di aver raggiunto Giorgio a Firenze, ma non appena ha preso il treno per ritornare a Torino, la dama è diventata triste.

La donna entra in studio con un’eleganza non indifferente tanto che Tina si accorge che la donna è visibilmente dimagrita grazie all’amore che prova per George. Il cavaliere entra in studio e Gemma, che cerca sempre conferme da parte dell’uomo, afferma che la loro storia non viene accettata dalla gente. Giorgio, da vero signore, spiega che la loro è una storia basata sulla semplicità e che a qualcuno questo fatto può destare fastidio.

Entrano sei signore nuove che si dichiarano per Giorgio; alcune più timide altre più sfrontate che credono addirittura di portarsi via il cavaliere dalla trasmissione. Ma a tutto questo per amore Gemma resiste, sta lì in mezzo a tutte le altre dame per difendere il suo uomo.

Alla fine anche Alba che più volte si era dichiarata per Giorgio, si siede tra tutte per corteggiare l’uomo. Giorgio rimanda tutte a casa, ed alla fine, tra tutte preferisce ancora una volta Gemma.

Commenta con Facebook

Guarda Anche

Giorgio Manetti Uomini e Donne

Scoop! Giorgio Manetti curerà una rubrica dedicata all’amore!

Curiosi di sapere per quale rivista Giorgio Manetti risponderà a tutte le fans che hanno problemi di cuore? L'uomo parla anche in maniera dura di Gemma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.